immaginificio ospite a icaro tv rimini
, ,

Punti di “svista”: giovani Start Up crescono!

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Chi ci segue, sarà sicuramente a conoscenza che siamo stati ospiti a “La Cartella dei talenti” su IcaroTV. Esperienza molto interessante, il confronto fortifica sempre!

immaginificio a icaro tv rimini

Abbiamo pensato di riportare alcune delle domande che sono state fatte durante la trasmissione, rispondendo dal nostro “punto di svista”, in questo caso quello di Davide, fondatore della start up Immaginificio!

Quanto è stata dura mettersi in proprio ed aprire una società? Quali gli ostacoli maggiori per i giovani imprenditori di oggi?

Difficile, perché sono partito senza niente, se non le idee. In più l’iter è stato complicato dalle condizioni ambientali: difficile avere le informazioni giuste, complessa la burocrazia, un sistema viziato da abitudini discutibili e messaggi non sempre univoci…ma non impossibile! Armati di buona volontà e di convinzione nelle proprie idee si fà!

Quanto è importante investire in comunicazione e campagne pubblicitarie specie in tempi di crisi?

Rischio di essere poco credibile, perché la mia risposta è per forza di parte. Però penso onestamente che sia fondamentale. Penso che i nostri servizi facciano fare la differenza alle aziende. Nel mare della competizione che c’è oggi, riusciamo ad aumentare realmente il valore dei loro brand e aumentiamo davvero le loro capacità commerciali. E’ proprio per il valore di queste azioni che ho deciso di intraprendere questa strada.

Da dove traete la vostra ispirazione? Modelli internazionali?

Per sbaglio nel percorso di sviluppo dell’umanità, c’è stata la globalizzazione… ora è facile entrare in contatto con realtà, culture e professionalità lontane da noi, è inevitabile confrontarsi con esse. Devo dire che, senza dubbio, parte dell’ispirazione che ha dato origine al progetto “Immaginificio” è derivato dall’aver notato, girando un po’ per alcune città straniere, uno sviluppo e un utilizzo diffuso delle tecniche di comunicazione. Ristoranti, eventi, tutto più evoluto.

A che punto sono le imprese del nostro territorio in fatto di comunicazione? Quali le resistenze principali?

Non credo si possa generalizzare, qui in Romagna ci si è sempre dati da fare, e ci sono tante realtà diverse. Ci sono sicuramente realtà all’avanguardia che si distinguono anche a livello internazionale, che conoscono e usano tutti i canali di comunicazione. Rappresentano ottimi modelli di comunicazione. Spesso invece ci troviamo a lavorare con aziende esistenti da anni, che non hanno mai costruito le basi per sviluppare dei buoni progetti di comunicazione. Quindi dobbiamo chiedere uno sforzo iniziale. Una delle prime cose da fare quando iniziamo a servire un’altra persona, azienda o prodotto, è insegnare a capire il valore del nostro lavoro e spiegare come è fatto l’ambiente in cui ci muoviamo.

Come lavorate per svecchiare un’azienda?

Ascolto, comprensione, studio, libertà creativa, passione, verifica, miglioramento, verifica, miglioramento, report!

Siete soddisfatti di come vanno le cose? Il futuro come lo vedete?

Eh,eh….c’è l’abbiamo il beep??
Di come vanno le mie cose, sì. Del lavoro che faccio, con le persone che restano, quelle che lungo il percorso diventano aiutanti, amici, punti di riferimento, SI’. Decisamente SI’. Mi piacerebbe ringraziare almeno un conteiner di persone a riguardo.
Di dove siamo, come viviamo, cosa respiriamo, cosa mangiamo, come ci relazioniamo ma più specificatamente riferito all’ambito lavorativo, di come funziona il mercato, le sue regole spietate, stupide e sbilanciate, che ci complicano la vita tutti i gironi, che ci mente, sfrutta, dimentica, NO. No, per niente.

Che consigli date ai vostri coetanei che non sanno dove sbattere la testa? Il talento, il merito premiano?

Di crederci. Di credere in voi stessi, di lanciavi nelle vostre idee, anche le più folli. Possiamo fare tutto nella nostra vita, però bisogna costruirlo con i piedi ben saldi per terra, perché le minacce sono tante. Suggerisco di non fare un solo lavoro nella vita, e non un solo lavoro alla volta. Di confrontarsi con il mondo intero, di andare in India e di andare a San Francisco, di stare un pò di tempo a Londra e un pò di tempo a Barcellona. Che è ora di prendere in mano i nostri governi, le nostre aziende e le nostre famiglie e dare una ventata d’aria fresca per rilanciare le nostre società, aziende e vite!

Questo è il punto di svista di Davide. Cosa ne pensate?
Voi avete altri punti di svista? Siamo curiosi di conoscerli!

Un saluto ai nostri compagni di avventure Momogenico!

immaginificio e momogenico a icaro tv rimini

@

Per contattarci, darci suggerimenti o per ricevere maggiori informazioni, lasciateci un messaggio, cercheremo di rispondervi al più presto, se non piove!!!