piad-man

Piad-man: nuova creazione per “Casina del Bosco”

Tempo di lettura stimato: 1 minuti.

Il 2018 è appena iniziato e abbiamo già sfornato una nuova idea creativa per valorizzare il marchio “Casina del Bosco” durante questi mesi invernali.

Doveva essere senza dubbio un’idea geniale che coinvolgesse il pubblico in attesa della riapertura, ma cosa fare?

Ci siamo messi subito a lavoro con un intenso brainstorming: è di assoluta importanza confrontarsi per far emergere tantissime idee per poi perfezionarle, e fare in modo che si concretizzino in contenuti di qualità.

Piad-man: Gioca e VinciCosì è nato Piad-Man!

Sicuramente vi ricorderete di un famoso gioco “arcade” che ha spopolato negli anni ’80 e a cui tutti abbiamo giocato almeno una volta
nella vita.

Il classico non muore mai

Piad-Man è un gioco molto semplice dove, usando le frecce della propria tastiera, si fa correre una piadina che deve mangiare tutti i puntini, sfuggendo ai simpatici Monster impersonati dallo staff della “Casina del Bosco”. Fa sorridere l’idea di avere anche i titolari all’interno dei gioco che possono esser mangiati da Piad-Man dopo aver preso il puntino lampeggiante.

Realizzazione e promozione

Piad-man: Gioca e Vinci
La nostra squadra ha lavorato all’unisono per animare il nostro Piad-man:
realizzando i disegni, programmando il gioco nei minimi dettagli con le relative classifiche dei punti (parziali e generali), scrivendo regolamento e contenuti, promuovendolo sul sito di “Casina del Bosco” ed infine inviando una newsletter a tutti i suoi iscritti.

E per quanto riguarda i canali social?

Piad-man: Gioca e VinciCertamente non potevano mancare! È stata inoltre realizzata una campagna social sponsorizzata mirata per far conoscere la novità e permettere a tutti di gareggiare con Piad-man! Nel giro di poche ore sono arrivati tantissimi iscritti al gioco, che hanno realizzato subito ottimi punteggi e sfidandosi “a colpi di piadine” scalando la classifica.

La squadra di Immaginificio è senza dubbio affiatata e pronta ad osare per ottenere risultati significativi che soddisfino il cliente, ma soprattutto che sappiano valorizzare anche i mesi di chiusura di un locale che è diventato un trend nella Riviera Romagnola.