Marecchia Dream Fest: un successo di comunicazione e non solo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Dietro a ogni evento c’è anche un grande lavoro di organizzazione e di comunicazione. E in casa Immaginificio, spesso le due cose coincidono. Il Marecchia Dream Fest era, prima del 2022, un evento che aveva preso particolarmente piede nelle edizioni precedenti. La strada sarebbe stata quindi tutta in discesa, se non fosse che l’ultima nota suonata dalla chitarra di un artista sul nostro palco risaliva addirittura al 2019. Il Covid ha fatto sì che non si potessero svolgere le ultime due edizioni del concerto. E 1096 giorni di assenza non sono pochi.

La volontà è stata quella, dal punto di vista comunicativo, di far tornare nelle teste e negli occhi delle persone cosa fosse effettivamente il concerto del Primo maggio. Per farlo abbiamo sfruttato canali social già esistenti ma piuttosto “morti”: di cosa dovrebbe parlare una pagina di un concerto se quel concerto non si svolge da tre anni?

L’idea era quella di preparare le persone a un grande ritorno e lo abbiamo fatto rievocando il passato e costruendo un countdown che aumentasse l’attesa per il futuro. Altri contenuti sono stati la presentazione delle band, dei food truck e post dedicati esclusivamente agli sponsor che hanno reso possibile la realizzazione del concerto.

Marecchia Dream Fest: numeri del successo

I social sono stati intasati dai nostri contenuti: dal 21 marzo (data in cui è ripartita la comunicazione del festival) fino al Primo maggio, sono stati creati 66 post (sia su Instagram, sia su Facebook). E tutto ciò ha portato i suoi frutti, dato che nello stesso periodo il profilo Instagram ha visto una crescita di più dell’ 80% in termini di follower e la pagina Facebook ha ottenuto 341 mi piace. Nello stesso periodo, l’account Instagram ha raggiunto quasi 126.000 persone e la pagina Facebook ha superato addirittura le 186.000.

Follower? No, persone!

Ovviamente a fare un concerto è soprattutto il pubblico fisicamente presente, e la risposta è stata ottima anche sotto quel punto di vista: i presenti tra il 30 aprile e l’1 maggio sono stati circa 20.000. Non possiamo quindi far altro che ringraziare ogni singolo partecipante e, insieme ad essi, tutti gli sponsor, gli artisti e i ristoranti che, con stand e food truck, sono venuti a cucinare per tutti noi

L’evento si è rivelato un vero successo, anche per noi di Immaginificio. Proprio per questo ci siamo fatti offrire, durante il concerto, qualche birretta. Meritatissima, aggiungiamo.
Visto quanto ci siamo divertiti a partecipare all’evento (e anche ad organizzarlo) abbiamo già la testa al prossimo anno: il Marecchia Dream Fest 2023 sarà ancor più imperdibile. Siamo in missione alla ricerca di nuovi artisti e di nuovi sponsor. Se rientri in una di queste due categorie, visita il sito del Marecchia Dream Fest e trova la sezione a te dedicata.

@

    Per contattarci, darci suggerimenti o per ricevere maggiori informazioni, lasciateci un messaggio, cercheremo di rispondervi al più presto, se non piove!!!