Fake news

Fake news: cosa sono e qualche consiglio su come prevenirle

Tempo di lettura stimato: 1 minuti.

Questo mese, noi di Immaginificio, vogliamo parlarvi di fake news, uno dei fenomeni di maggiore diffusione e attualità del momento.

Questo fatto sta dilagando sempre di più grazie ai tanti mezzi di informazione presenti alla portata di tutti, come i social network.

Ma cosa sono le fake news?

Fake news

È definita fake news, o bufala, ogni notizia falsa e inventata priva di qualsiasi fondamento o, evidenza, che ne confermi la veridicità.

Esse possono presentarsi in varie forme, con titoli evocativi o immagini di impatto e possono anche far riferimento a diversi ambiti, in modo da intercettare tutti gli utenti e aumentare le condivisioni per diffonderle il più velocemente possibile.

Inoltre le dinamiche interne ai social network favoriscono questo meccanismo perché non esiste un controllo sui contenuti delle notizie che vengono pubblicate.

Perché sono pericolose le fake news?

Nell’era dei Big Data, dove tutte le nostre ricerche online sono controllate e analizzate, ci vengono sempre suggerite notizie in linea con quello che cerchiamo e quindi si crea un circolo vizioso da cui si fa fatica ad uscire. Infatti, più cerchiamo conferma di una nostra opinione più troviamo notizie che la confermano.

Le fake news risultano, in più, molto pericolose perché possono avere un impatto importante sull’opinione pubblica, sulla sanità pubblica e sulle proprie scelte individuali con ripercussioni anche sul benessere collettivo.

Ma, qualche consiglio su come riconoscere le bufale?

Al giorno d’oggi  è difficile, con la mole di informazioni disponibili, riconoscere e distinguere le notizie fondate da quelle false, in particolare perché le bufale vengono sviluppate partendo da avvenimenti e situazioni realmente accadute su cui successivamente si ricamano dei particolari non corrispondenti alla realtà dei fatti.

Ecco alcuni consigli utili:

Fake news

  1. Verificate sempre la fonte della notizia e l’URL
  2. Diffidate dai “titoloni”
  3. Controllare le immagini e il layout del sito
  4. Verificare sempre il nome dell’autore
  5. Controllare la data di pubblicazione
  6. Cliccare sui link interni per controllare la veridicità
  7. Controllare, se esistente, la pagina “chi siamo” del sito in questione
  8. Approfondire la notizia controllando altre fonti

Tutti noi abbiamo rischiato di cascare nella trappola delle fake news e condividere notizie non reali.

L’importante è apprendere dai nostri sbagli ed iniziare ad avere un’occhio critico sulle tante notizie reali e non, che vengono diffuse, spendendo cinque minuti in più del nostro tempo.

A presto!